Browsing "lavoretti coi bambini"

Candele, portalumini, diffusori, un toccasana per i bambini.

L’aria che noi respiriamo è caricata con energia elettrica e pertanto ricca di ioni positivi (+) e ioni negativi (-).

Il perfetto equilibrio tra essi contribuisce al nostro benessere, e si ha quando nell’aria sono presenti circa 1000 – 1500 ioni negativi per cm3.

Nella nostra vita quotidiana siamo esposti agli effetti ambientali di apparecchiature e situazioni quali elettrodomestici, impianti d’aria condizionata, computer, fumo di sigarette e ventilazione insufficiente che provocano un grande aumento degli ioni positivi nell’aria.

Per riportare l’equilibrio alla normalità dobbiamo arricchire l’aria con ioni negativi.

Le lampade di sale li forniscono in maniera eccellente e naturale; infatti, sollecitate da aria, luce e calore, riescono ad emanare circa 1200 ioni negativi per cm3 dopo circa 12 ore dall’accensione e lasciano l’ambiente in equilibrio per altrettanto tempo dopo averle spente.

Questo processo fa sì che l’aria di casa diventi salubre ed equilibrata restituendoci le stesse sensazioni che proviamo in ambienti quali: la montagna, il mare e nei pressi di una cascata.

La loro azione si esplica in modo semplice. Il sale reagisce con l’acqua presente nell’aria e rilascia piccole quantità di ioni sodio e cloruro. Questo risultato è intensificato dal calore (per es. di un lumino acceso.

Le lampade di sale apportano benefici in ogni ambiente. La ionizzazione e la luce emessa trasmettono una sensazione di benessere e serenità.

Evidenti benefici si riscontrano in situazioni di stanchezza, nervosismo, mal di testa, mancanza di concentrazione, sonnolenza, difficoltà respiratorie e reazioni allergiche.

Nei luoghi di lavoro attivano l’energia e la capacità di concentrazione.

Io, soprattutto quando comincia la stagione fredda e dunque le finestre restano più chiuse, sono solita unire al portalumino in sale un diffusore di essenze, in cui porre oli essenziali a secondo dell’esigenza:

TIMO e TEA TREE (o o.e. balsamici) in presenza di raffreddamenti in casa.

VALERIANA E MELISSA nella stanza dei bambini prima che vadano a dormire.

LIMONE E AGRUMI  nel locale dove disegnano, giocano o fanno i compiti.

portalumino in sale con diffusore

Trovo che i bambini siano rasserenati dall’atmosfera di colore e luce donata da una candela nel portalumino di sale (ne esistono anche alcuni, bellissimi, realizzati con i minerali)

Portalumino Geode Agataportalumino geode in agata

 

Il tocco dell’aroma,  poi, agisce a livello molto profondo, donando loro un calore interiore e pace e tranquillità. Anche per noi adulti c’è un vero e proprio cambiamento: quando si accende la candelina cambia l’atmosfera, siamo anche noi più portati alla calma, alla voce bassa, alla pazienza.

I bambini amano molto accendere personalmente le candele e i lumini (il massimo sarebbe farlo con dei fiammiferi, ce ne sono in commercio di molto lunghi adatti anche ai bambini, ovviamente aiutati e supervisionati!), il tutto conferisce solennità e rende questo momento un vero e proprio rito che fa sentire il bambino contenuto e protetto.

Trovate qui molte idee per migliorare l’atmosfera della vostra casa.

Ricette per bambini: i biscotti leggeri al riso soffiato

Semplicissimi da realizzare, possono farli anche i bambini da soli!

Ingredienti:

– 2 cucchiai cocco grattigiato essiccato

– 4 cucchiai di farina

– 2 cucchiai di burro morbido

– 4 cucchiai di zucchero

– 1 uovo

– 2 tazze di riso soffiato

 

Io ho aggiunto anche mirtilli essiccati, uvetta e pinoli. Nella versione al cioccolato dei pezzettini di cioccolato avanzati da Pasqua e poco cacao.

Come fare:

Prendere il burro morbido e mescolarlo con lo zucchero, poi aggiungere l’uovo, la farina, il cocco, il riso soffiato.

Unire gli altri ingredienti a piacimento.

Porre l’impasto prendendolo col cucchiaio e mettendolo a palline sulla carta forno distanziandole bene (in cottura si allargano appiattendosi) Cuocerli per 10 minuti circa e lasciar ben raffreddare prima di toglierli dalla teglia.

Il gioco all’aperto favorisce lo sviluppo fisico, mentale e sociale dei bambini

Eccoci pronti per un nuovo anno scolastico, ormai le vacanze sono agli sgoccioli. Bentornati!

Di quale argomento parlare in questo periodo dell’anno se non del gioco all’aperto?

Ci aiuta in questo uno studio di Peter Gray (psicologo del Boston College) pubblicato su American Journal of Play che fa luce su come la diminuzione del gioco libero e all’aperto possa avere conseguenze sullo sviluppo e il benessere del bambino.

Nell’ultimo ventennio abbiamo assistito, almeno nei Paesi “industrializzati”, a un drastico calo del gioco libero. Le mamme non tolgono mai gli occhi di dosso ai propri bambini e spesso si mettono allo stesso livello intrattenendo e indirizzando il gioco.

I bambini di oggi hanno pochissimo tempo per giocare liberamente, eppure dalla ricerca sopra citata è emerso che la diminuzione del gioco libero all’aria aperta è correlato a depressione, suicidio e narcisismo tra i giovani e i giovanissimi.

 

Libri utili:

Come sviluppare tutti i talenti dei bambini 

Bambini e bambole 

Giocattoli fatti dai genitori 

Mar 20, 2011 - lavoretti coi bambini    1 Comment

Le bolle di sapone fatte in casa

Stanno venendo le belle giornate e non c’e’ niente di piu’bello che lasciar liberi i bambini all’aria aperta. Oggi noi abbiamo provato a fare le bolle di sapone con gli ingredienti che avevamo in casa seguendo una ricetta ascoltata su radio24 con un’intervista al responsabile del progetto di http://www.scienza-under-18.org/.

Bolle_di_sapone.jpg

I consigli per delle super bolle di sapone fatte in casa:

INGREDIENTI:

acqua, sapone e stabilizzante.

Ma di che tipo?

Acqua: la migliore e’ demineralizzata, distillata e la si trova in tutti i supermercati.

Sapone: il sapone migliore e’ senza additivi, fatto con olio e soda (es. sapone di marsiglia) l’esperto consigliava nelson piatti o scala piatti per fare dei nomi. Anche i saponi di marsiglia liquidi sono validi.

Stabilizzante: l’acqua tende a evaporare e a cadere verso il basso. Il migliore e’ la glicerina (in farmacia). Per le bolle fatte con gli ingredienti che abbiamo in casa possiamo usare anche zucchero, gelatina, gomma arabica, miele. Per chi non vuole farsi proprio mancare niente lo sciroppo di agave o acero.

Il secondo criterio da seguire e’ il rapporto tra i 3 ingredienti, il consiglio è:

3 parti di acqua, 2 di sapone, 1 di stabilizzante.

Noi abbiamo provato e ci è riuscito benissimo, anche a Voi buon divertimento!

Mar 3, 2011 - lavoretti coi bambini    3 Comments

Attività con i bambini: fare la pizza

Sappiamo che il gioco del bambino non è un’attività così per fare, perché in questo caso il bambino si stanca subito e cambie tremila giochi.

La vera ispirazione nel gioco è poter fare qualcosa di “finalizzato” (non secondo i nostri canoni, ma i canoni infantili): il bambino deve essere nel processo, che a sua volta deve avere un senso. Non per niente il bambino, nel momento di vero gioco rappresenta sempre scene di vita quotidiana.

Il bambino è tanto più ispirato quando può costruire una realtà vissuta attraverso le cose che trova per casa, dunque costruire una casa con due teli e quattro mollette, far diventare un pezzo di legno un ferro da stiro, fare una piscina per le bambole con un telo azzurro, questo è il vero gioco infantile che permette al bambino di acquisire abilità, immaginazione, creatività.

FC03-4946.jpgNel preparare da mangiare con noi i bambini si divertono e imparano tantissimo: non solo come fare praticamente a fare da mangiare ma anche qualcosa di più sottile, per esempio la CURA, l’ATTENZIONE, il SENSO TEMPORALE, l’AMORE, la DEDIZIONE…

Oltretutto trasmettere ai propri bambini delle abitudini di vita sane e l’amore per il buono e il bello è impagabile.

Se non avete mai cucinato con i Vostri bambini potete iniziare con una ricettina facile facile e molto apprezzata dai più piccoli, ovvero la PIZZA!

Pizza_verdure1_petite.jpg

 

Vediamo cosa ci occorre:

– PER LA PASTA: 400 gr. di farina (meglio se integrale o semiintegrale biologica), lievito naturale 1 cucchiaino, un pizzico di sale e un cucchiaio di olio Extra vergine di Oliva. Poca acqua e un cucchiaino di miele.

– PER LA FARCITURA: pomodoro, mozzarella, basilico o origano, sale, olio EVA e verdure a piacere.

Prendete una ciotola, mettete poca acqua tiepida e fate sciogliere il lievito naturale unendo un poco di miele per renderlo più attivo.

Quando vedete un po’ di schiuma in superficie è ora di impastare: metti la farina a fontana sul piano di lavoro e unisci gli ingredienti, sale, lievito e olio. A seconda se l’impasto è troppo appiccicoso o asciutto aggiungere farina o acqua.

FATE IMPASTARE IL BAMBINO, che dopo aver visto voi saprà imitarVi benissimo.

Quando l’impasto è liscio ed elastico mettelo insieme a “riposare” in una ciotola coperta con un panno umido. Dopo 1 ora avrà raddoppiato il suo volume.

Nel frattempo preparate il condimento: pomodori (pelati o freschi) da far tagliare al bambino a pezzettini, far unire sale e erbe aromatiche. Fate poi tagliare la mozzarella, anche con una forbice se non volete far usare il coltello.

Tagliate, grigliate o lessate le verdure se volete aggiungerle alla pizza, sarà un bel modo per far scoprire al bambino le verdure di stagione e per imparare ad assaggiarle. Per i bambini poco amanti delle verdure si possono aggiungere al sugo di pomodoro frullandole.

Quando la pasta è lievitata fate stendere l’impasto al bambino con un mattarello e poi su una teglia leggermente oliata.

Farcite insieme la pizza creando anche dei disegnini con il pomodoro e le verdure. Lasciate poi riposare ancora 1 ora e infornate a 200-250 gradi per 15-20 minuti. 

Buon appetito!

 

Biscotti di pasta frolla con i bambini

Ai bambini piace molto mettere “le mani in pasta”. Quale modo migliore che permettendogli di creare da se stessi dei biscotti fantasiosi e simpatici?

biscotti.jpg

Ecco gli ingredienti per i biscotti di pasta frolla:

  • 300 gr di farina;
  • 125 gr di zucchero;
  • 125 gr di burro;
  • 1 uovo;
  • scorza di limone grattugiata (ai bambinipiace moltissimo grattugiare, lasciamoglielo fare!)
  • un pizzico di sale;
  • la punta di un cucchiaino di lievito per dolci.

Come fare:

In una ciotola raggruppare zucchero e uovo e mescolare. Aggiungere tutti gli altri ingredienti e impastare. Formare una palla con la pasta e coprirla con la pellicola. Lasciarla riposare per una mezz’ora. Se avete fretta, potete utilizzarla anche subito.

biscotti 004.jpg

Fate stendere dai bambini la pasta frolla con il mattarello e lasciate che creino palline, ovetti e tuto ciò che suggerisce la fantasia, oppure fate loro usare gli appositi stampini.

 

Mettete i biscotti in forno a 180° per 15-20 minuti (dipende da quanto sottile è la pasta).

Potete anche creare delle alternative, per esempio aggiungendo del cacao in povere all’impasto per i biscotti al cioccolato, oppure un po’ di cocco grattugiato o ancora utilizzando anche una parte di farina di mais…

BUON APPETITO E BUON DIVERTIMENTO!

Puoi leggere:

Biscotti e dolcetti

Biscotti

Biscotti al naturale

Ago 26, 2010 - lavoretti coi bambini    1 Comment

Lavoretto con la creta

scacciapensieri creta.jpg

Ecco un altro bel lavoretto con la creta o argilla da fare con i bambini.

Lavorare la creta è bellissimo per i bimbi, perché oltre alla manipolazione gli oggetti che realizzano sono veramente utilizzabili e a loro danno una grandissima soddisfazione.

Qui, con i miei bambini, ho realizzato un bellissimo scacciapensieri.

Io ho realizzato la base su cui ho inciso simboli magici e protettivi (la stella e il cuore, ma si può incidere quello che si vuole) e ho creato i buchi con uno stuzzicadenti grosso (tipo quello per spiedino).

I miei bimbi si sono divertiti a stendere la pasta con i mattarelli e a ricavare le formine a forma di stella.

Si possono usare anche tantissime altre forme: cuori, triangoli, cerchi, rombi, pesciolini… e si possono attaccare sia con filo trasparente da pesca, sia con spago (io ho usato uno spago rosso che mi sembrava si intonasse bene col colore della terra.

I miei bimbi sono stati felicissimi di appenderlo nella loro cameretta come protezione per la notte.

Buon lavoro!