Più ferro nel sangue col taglio tardivo del cordone ombelicale

Baby-UmbilicalCord.jpgSecondo uno studio condotto presso l’Università di Umea, in Svezia, più il neonato rimane attaccato al cordone ombelicale, dopo la nascita, più arriva ai polmoni sangue ricco di ossigeno. Le prime inspirazioni farebbero aumentare il livello di ferro nel sangue del 45% in più dei livelli normali.

Lo studio è stato condotto osservando circa 400 bambini ai quali è stato tagliato il cordone ombelicale 3 minuti dopo la nascita, confrontati con quelli a cui viene reciso subito.

L’osservazione è durata 4 mesi è il risultato è stato che i neonati a cui viene reciso il cordone ombelicale più tardi hanno nel sangue una quantità di ferro maggiore rispetto ai bambini a cui il cordone viene reciso immediatamente dopo il parto.

Gen 30, 2012 - salute e benessere    No Comments

L’arte che fa bene

Feb_%20Jennifer%202010%20019.jpgOsservare un’opera d’arte, oppure crearne una migliora la salute e il benessere, secondo gli esperti della Norvegian University of Science and Tecnology di Trondheim (Norvegia).

Lo studio, pubblicato su il Journal of Epidemiology and Community Ealth, ha analizzato per 3 anni un gruppo di 50.000 persone ed è arrivato alla conclusione che osservare un’opera d’arte riduce significativamente l’ansia e la depressione negli uomini, aumentando la sensazione di soddisfazione per la propria vita.

Nelle donne il maggiore impatto di beneficio è stato dato dalla creazione di un’opera d’arte, migliorando l’umore e il benessere fisico.

(nell’immagine “Orange Dance”, Watercolor di Jennifer Thomson)

Gen 30, 2012 - salute e benessere    No Comments

Quanto è importante l’acqua per i bambini nel periodo invernale

untitled.pngSappiamo bene quanto sia importante offrire una adeguata idratazione al corpo, soprattutto quando si tratta di anziani e bambini. Spesso, però, si crede erroneamente che in inverno non sia importante bere quanto d’estate. Vediamo perché in questo periodo è così importante offrire il giusto apporto d’acqua ai nostri bambini:

– raffeddore e influenza mettono sotto stress l’organismo, bere aiuta il bambino a riprendersi e a prevenire ulteriori indisposizioni.

– Il riscaldamento nelle abitazioni, negli asili, etc. favorisce la sudorazione e la perdita di liquidi che vanno assolutamente reintegrati.

– nei piccoli possiamo arrivare a perdite giornaliere di liquido fino al 15% del peso del corpo nei primi mesi di vita. I bambini sono dunqua esposti al pericolo della disidratazione molto più degli adulti, considerando poi la presenza, in questo periodo dell’anno di raffreddamento, influenza, etc. magari accompagnati da vomito e diarrea.

– I caso di febbre il fabbisogno di liquidi aumenta del 10% per ogni grado superiore ai 37, calcolando che un bambino nel primo anno di vita necessita di circa 150 ml/Kg al giorno di acqua, 120ml/Kg nel secondo anno, tra 70 e 100ml/Kg tra 4 e 10 anni.

– L’acqua più indicata è la oligominerale a bassa mineralizzazione.

Gen 30, 2012 - educazione    No Comments

Iscrizioni a scuola: c’è tempo fino al 20 febbraio

BambiniScuola.jpgI moduli per iscrivere il bambino alla scuola d’infanzia, elementare e gradi successivi devono essere  compilati e consegnati, entro il 20 febbraio, all’istituto del proprio comune, che provvederà a inoltrarle.

Questo modulo di iscrizione serve quando si passa da una scuola a un’altra (per es. dalla scuola pubblica a un istituto privato o all’home schooling, oppure dalla scuola elementare alla scuola media) mentre è automatica da una classe all’altra. Per gli homeschooler, invece, il modulo deve essere presentato ogni anno.

Se invece i bambini frequentano un istituto comprensivo (che raggruppa cioè i tre ordini di scuola) l’iscrizione  da un ordine all’altro (es. dalle elementari alle medie) avviene automaticamente. Andrà dunque consegnato il modulo solo in caso decidiate di cambiare istituto.

Da quest’anno, poi, pare che le iscrizioni si possano fare anche online: il servizio, del ministero dell’Istruzione www.istruzione.it , si chiama “scuola in chiaro” e offre informazioni sulle varie scuola e istituti, per es. i docenti, il numero delle calssi, i laboratori, le palestre, etc… sperando che sia aggiornato!

 

Le doula di doulamama.it


z3.jpgLa nascita di un bambino è un’esperienza straordinaria. Durante la gravidanza ti senti cambiare nel corpo e nella mente. Con l’arrivo del tuo bambino hai bisogno di tempo per lui e sostegno per te. 


La Doula
è una Donna che ti affianca durante la gravidanza, il parto e i primi mesi del tuo bambino, per farti vivere in modo consapevole il periodo più delicato della tua vita. 


La Doula: 
– ti fornisce un supporto costante e personalizzato 
– sostiene anche il tuo partner e lo coinvolge nel percorso che stai vivendo 
– è una donna che ti ascolta e ti accompagna 
– capisce le tue esigenze 
– è una presenza sicura 

*(parola greca che significa “donna al servizio della donna”) 

SCARICA IL VOLANTINO IN FORMATO PDF

www.doulamama.it

il bisogno di sonno dei bambini

images.jpgNe abbiamo parlato tante volte, ora lo conferma anche un nuovo studio: i bambini che non fanno regolarmente il sonnellino pomeridiano diventano adulti scontrosi, umorali e spesso anche affetti da problemi mentali.

Lo studio, della University of Colorado Boulder (Usa), pubblicato sul ‘Journal of Sleep Research’ rivela che i bambini che perdono anche un solo un pisolino diventano più ansiosi e meno interessati al mondo che li circonda. Risultano inoltre anche meno eccitati dagli eventi felici e il minimo sforzo li rende stanchi. I ricercatori statunitensi dicono che questo accade perchè i sonnellini mancati influiscono sul modo in cui i piccoli esprimono sentimenti diversi. E a lungo termine, la mancanza di riposo può anche portare a problemi per tutta la vita legati all’umore, avvertono. La squadra di scienziati ha verificato tutto ciò studiando il sonno di un gruppo di bambini dai due ai tre anni. I piccoli indossavano un particolare dispositivo che misurava la quantità di sonno e i genitori hanno anche tenuto un registro dei riposini. 

Monique LeBourgeois e il suo team, studiando i bambini alle prese con un puzzle dopo un pisolino o dopo un pomeriggio di veglia, hanno concluso che il riposo giova molto all’umore dei piccoli, in questo caso regala una sensazione di felicità dopo aver completato il gioco. LeBourgeois commenta: «Molti bambini oggi non dormono a sufficienza e questo studio mostra che tutto ciò può plasmare negativamente lo sviluppo emotivo futuro dei bimbi. Proprio come una buona alimentazione, un sonno adeguato è un bisogno primario per i piccoli».


Libri utili:

Fai la nanna senza lacrime

Ninna nanna ninna oh

Il sonno del tuo bambino

Di notte con tuo figlio


Come i nove mesi prima del parto influenzano il resto della nostra vita

Underweight-During-Pregnancy.jpgSecondo Annie Murphy Paul, nel suo ORIGIN’S: HOW THE NINE MONTHS BEFORE BIRTH SHAPE THE REST OF OUR LIVES, abitudini e comportamenti criminali dipendono dalla dieta seguita nei nove mesi.

Se la mamma non mangia abbastanza proteine il feto anziché muscoli farà tessuto adiposo, se mangia troppo rischia di partorire bambini con più malformazioni di quanto non succeda alle donne che stanno nel peso ideale. Mangiare pesce in gravidanza è importante, aiuta lo sviluppo del sistema nervoso del feto, ma mangiarne troppo fa male. Donne gravide che mangiavano quasi sempre pesce e soprattutto pesce spada e tonno passavano al feto un sacco di mercurio. I bambini nati da quelle mamme a scuola avevano difficoltà a esprimersi e persino ritardo mentale (l’hanno visto in Danimarca con uno studio del 1997). 

Il fumo fa malissimo: aborto, parto prematuro, malformazioni. Anche l’alcol fa male: altera lo sviluppo del cuore e predispone a malattie che si manifesteranno nella vita adulta.

I bimbi nati da chi era gravida durante l’attacco alle Torri Gemelle a New York nel 2001 pesavano meno del normale. È successo lo stesso con i terremoti e con l’uragano Katrina. È perché gli ormoni dello stress – cortisolo e adrenalina – hanno una influenza negativa sullo sviluppo del feto. Quei bambini lì hanno meno glomeruli nel rene e meno isole del pancreas – quelle che fabbricano l’insulina – e da grandi avranno la pressione alta, più malattie del cuore e più diabete dei loro coetanei.

Ma non solo, ci sarebbero anche le spiegazioni per tanti altri aspetti della vita: pare che, per esempio, molti omosessuali abbiano un fratello maschio più grande. Lo possiamo spiegare alla Freud ma forse anche con il fatto che in gravidanza la mamma fabbrica anticorpi contro certe proteine del feto, alla seconda gravidanza di un altro maschio questi anticorpi potrebbero interferire con le proteine che controllano lo sviluppo di certe parti del cervello che predispongono all’omosessualità. Le basi scientifiche di questa ipotesi sono in un lavoro pubblicato nel 2006 su Proceedings of the National Academy of Sciences da Ray Blanchard, professore di psichiatria in Canada.

E per ultimo un evento piuttosto noto: per Charles Gaston, condannato per omicidio in California, i giudici hanno sospeso la pena di morte quando i suoi avvocati sono riusciti a dimostrare che la madre beveva e che era ubriaca perfino il giorno del parto.

Anche in Italia troviamo informazioni in merito: l’Associazione Nazionale di Psicologia e Educazione Prenatale ha pubblicato Genitori Prima, Gino Soldera Conoscere il carattere del bambino prima che nasca.

Un motivo in più per prestare particolarmente attenzione a un periodo della vita ancora avvolto nel mistero, ma sicuramente molto importante e sacro.

 

Dic 6, 2011 - salute e benessere    No Comments

Il daltonismo è ereditario

Il daltonismo è un difetto della vista che provoca una visione dei colori alterata. Questa patologia è relativamente frequente (10% dei maschi, 1% delle femmine).

E’ una forma ereditaria che viene determinata da un’alterazione ai cromosomi che compromette i recettori luminosi e che porta a una parziale o totale incapacità di vedere i colori fondamentali come rosso, verde e blu.

Il modo in cui viene individuato questo difetto è solitamente con l’osservazione empirica da parte della famiglia o della scuola, la diagnosi precisa spetta comunque all’oculista che si avvale di particolari test con tavole di colori.

La madre è spesso portatrice non sintomatica quando un figlio maschio presenta daltonismo.

Dic 6, 2011 - salute e benessere    No Comments

Essere felici allunga la vita

Ebbene sì: ridi che ti passa!

Secondo uno Studio dell’Università dell’Illinois (Stati Uniti) le persone che hanno dimostrato più felicità e apertura alla vita sono anche quelle con un sistema immunitario più forte.

Anche una ricerca condotta da alcuni studiosi dell’University College di Londra, che ha studiato 4000 soggetti di età compresa tra 52 e 79 anni, conferma che un atteggiamento positivo e un modo di fare allegro contribuiscono a ridurre il rischio di morte prematura.

Dic 6, 2011 - salute e benessere    No Comments

Allattare con l’epatite

Quando la mamma è portatrice sana di epatite è consentito l’allattamento al seno?

Se la mamma è portatrice di epatite B si potrà allattare dopo aver vaccinato il bambino e dopo aver somministrato le immunoglobuline.

Per l’epatite C non c’è il vaccino, ma difficilmente viene passata al neonato, a meno di affezione anche al virus HIV. E’ possibile eseguire un prelievo sulla mamma per valutare l’aggressività del virus, comunque nella maggioranza dei casi l’allattamento materno è consentito.

Pagine:«123456789...23»